effetti pandemia salute mentale
Psicologia

Gli effetti della pandemia sulla salute mentale: perché rivolgersi ad uno psicoterapeuta

Inutile negarlo, questi anni hanno segnato davvero tutti: prima l’isolamento, poi le restrizioni. Lo stare lontani dalle persone che si amano, le difficoltà lavorative e l’ansia sociale stanno colpendo sempre più persone. Ad esporsi in prima persona è stato Davide Lazzari, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi che in alcune note ufficiali ha ricordato che il 31% della popolazione ha manifestato sintomi depressivi.

Anche Veronica Macripò Psicoterapeuta a Taranto ha evidenziato un aumento di richiesta di supporto nel Centro di Psicoterapia Lotus che coordina insieme ad altre terapeute e uno psichiatra. La salute mentale è sempre più importante, le persone hanno compreso il bisogno di chiedere un supporto per poter uscire da momenti bui. Ma quali sono i sintomi più comuni? E come è possibile uscirne?

 Gli effetti della pandemia sulla salute mentale

Il benessere psicofisico è stato fortemente colpito dal Covid-19; non si parla solo di paura della malattia o di perdere i propri cari ma anche di ansia sociale, depressione, disturbi del sonno. L’isolamento iniziale e le numerose misure restrittive che hanno tenuto tutti lontani dai propri affetti ci hanno reso più vulnerabili. A manifestare i sintomi sono soprattutto i più giovani e gli adolescenti ma anche tantissimi adulti riferiscono di avere difficoltà a dormire, a tornare a relazionarsi con le altre persone e spesso queste sensazioni vengono accompagnate da veri e propri attacchi di panico o stati d’ansia.

Molte persone si sono trovate a dover affrontare problemi correlati anche: sono altissimi i numeri di coppie scoppiate, anche matrimoni consolidati sono andati in pezzi lasciando ferite inimmaginabili nelle persone ancora innamorate. A mettere il carico da novanta ci pensa poi il lavoro che ha subito un calo facendo registrare perdite di posti, licenziamenti o mancati rinnovi.

Il mercato dei palliativi naturali per tenere sotto controllo ansia e disturbi del sonno sembra essere in crescita ma quello che vogliamo suggerirti è di rivolgerti ad uno psicologo specializzato. Infatti con un buon percorso potresti non aver affatto bisogno di farmaci (naturali o non), potresti risolvere tutto con una serie di colloqui e un percorso terapeutico personalizzato per andare al nocciolo della questione e tornare a vivere con serenità la tua vita rimettendoti in gioco.

Ansia e fobia sociale: il risvolto della medaglia

Abbiamo fatto mesi chiusi in casa, abbiamo evitato il contatto con la famiglia e con gli amici. I più giovani non hanno frequentato la scuola mentre altri hanno fatto smart working. Se all’inizio questo isolamento ha fatto male, poi ha dato il via a quella che è una vera e propria sindrome della capanna o del prigioniero. Questo è il termine con cui gli specialisti definiscono la difficoltà ad uscire di casa e la paura del rientro alla normalità. Ora che le misure sono state ridotte ed è possibile riprendere più o meno la vita di prima, ecco che arrivano alcuni campanelli d’allarme importanti. Anche chi non aveva ancora manifestato ansia, ora ne ha nel dover abbandonare il nido. Questo è solo uno dei disturbi depressivi ed ansiosi collegati.

Come riconoscere l’ansia sociale? Pensi di soffrirne anche tu? Se vuoi un supporto psicologico e pensi di soffrirne devi sapere che i sintomi più comuni sono la paura del mondo esterno, cercando invece di preferire l’interno della propria casa riconoscendolo come un luogo sicuro. La psicoterapia può sicuramente aiutare a tornare ad una graduale normalità, aiutandoti a riprenderti gli spazi sociali necessari per il tuo benessere.

I sintomi dell’ansia sono invece riconosciuti come difficoltà a respirare, vertigini, nausea, formicolio e aumento della frequenza cardiaca spesso accompagnati da tremore e sudorazione. Se pensi di soffrire di ansia o hai qualche nodo che vorresti affrontare, affidati ad un centro specializzato per un supporto personalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.