come-gestire-ansia
Benessere

Come gestire l’ansia: qualche rimedio per affrontare il problema

Gli ultimi anni sono stati duri per tutti: crisi economica, problema pandemico, isolamento e ora la situazione di incertezza politica hanno generato uno stato di instabilità che è sfociato in molti soggetti in ansia. Ecco quindi che i numeri già alti sono andati esponenzialmente ad aumentare: secondo ANSA siamo arrivati a toccare tetti superiori al 70% di persone che hanno sofferto o soffrono di ansia, tra questi troviamo soprattutto soggetti giovani. Ma come riconoscerla? E come gestire l’ansia? Vogliamo svelarti qualche consiglio per ritrovare benessere.

Cosa si intende per ansia o disturbi d’ansia

Viene pronunciata in modo comune la parola “ansia” ma di cosa si tratta? A livello medico la si definisce come una emozione che scaturisce di fronte ad una situazione di minaccia o di incertezza. Si può dividere poi in ansia fisiologica o patologica.

I sintomi più comuni possono essere sia fisici che psicologici. C’è infatti chi manifesta nervosismo, problemi di memoria e concentrazione, preoccupazione e molta insicurezza ma c’è anche chi segnala sintomi fisici come tachicardia, palpitazioni, sudorazione eccessiva, vertigini e problemi gastroenterici senza dimenticare insonnia e disturbi del sonno.

Il legame tra ansia e depressione

Non è raro che i due problemi viaggino insieme ma in realtà si può soffrire di ansia senza che la depressione faccia capolino; come riconoscerle? E quali sono le differenze? L’ansia viene considerata una risposta emotiva ad uno stato di pericolo che può essere reale oppure semplicemente una percezione. Tra le situazioni più comuni dei disturbi di ansia troviamo quello da separazione, cioè la paura di staccarsi da qualcuno, il mutismo selettivo quando si ha difficoltà a parlare in situazioni sociali, alcune fobie specifiche come ad esempio quella dell’altezza o quella del vedere sangue, c’è poi la fobia sociale che scaturisce dal timore per situazioni sociali ed infine il disturbo di panico che una degenerazione dell’ansai che porta ad attacchi di panico più o meno ricorrenti a seconda del soggetto.

Possiamo dire che c’è un vero e proprio legame tra ansia e depressione ma non si tratta dello stesso problema. In questo caso però a certificare la depressione e a fornire un supporto devono pensarci psicologi e specialisti che possono supportare.

Come affrontare e superare l’ansia

L’ansia non va trattata eliminandola, si tratta di una risposta naturale del nostro corpo e del nostro cervello per metterci in guardia davanti a situazioni di potenziale pericolo. Vogliamo però svelarti qualche trucco e consiglio su come affrontare e superare l’ansia per ritrovare benessere:

Impara a respirare. Inspirare ed espirare profondamente, rallentando e concentrandosi può aiutare a tenere sotto controllo gli attacchi di ansia. Serve infatti ad ossigenare, a rendersi conto che il problema respiratorio avvertito può essere domato e aiuta soprattutto ad interrompere il meccanismo che porta ad un battito cardiaco accelerato.

Affronta la tua paura ma fallo gradualmente. Per poter superare situazioni di ansia devi capire cosa ti spaventa e iniziare ad affrontarlo ma gradualmente, esponiti poco alla volta senza una vera e propria terapia d’urto.

Metti a fuoco la situazione generale. Spesso ci facciamo prendere dall’ansia senza mettere a fuoco la visione generale; vedere tutto nero non ci aiuta ma se ci mettessimo a ragionare e ad osservare ciò che è davvero probabilmente troveremmo una soluzione e potremmo affrontare i problemi con più razionalità.

Scegli uno stile di vita sano. Sembra secondo alcuni studi che praticare attività fisica aiuti a tenere sotto controllo il nervosismo e gli stati di tensione, andando anche a dormire con la mentalità giusta. Inoltre, avere pasti bilanciati aiuta a rafforzare questi benefici.

Rivolgiti ad uno specialista. Se vuoi sapere come gestire l’ansia ti consigliamo inoltre un percorso con uno psicologo di riferimento che possa supportarti e affiancarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.