test-rapido-covid
Salute

Test rapido Covid: quando effettuarlo e dove acquistarlo

Proprio come per le mascherine e i guanti anche i test Covid hanno avuto un momento di richiesta incredibile: durante le feste moltissime persone spinte dal senso di responsabilità hanno compreso l’importanza di fare dei check prima di incontrare parenti ed amici o di mettersi in viaggio e ora sono quasi introvabili. Oltre a quelli obbligatori in caso di sintomatologia e gestiti direttamente dalla Sanità Pubblica, esiste la possibilità di effettuare tamponi fai da te acquistabili in farmacia o online. Se cerchi un test rapido covid da acquistare online dai un’occhiata alle proposte in vendita su naturamed.it.

Test rapido Covid: quando effettuarlo

Mentre le leggi continuano a portare novità nel settore, i comuni cittadini cercano risposte e in questo post possono trovarle. Attualmente è suggerito fare tamponi rapidi o molecolari da 48 a 72 ore dopo il presunto contatto a rischio fino a 5 giorni dopo oppure prima dell’occasione di un incontro. Secondo i medici i vaccinati potrebbero evitare questo ultimo passaggio, cioè il test prima di un incontro, ma la prudenza non è mai troppa. Tra i motivi che dovrebbero spingere i cittadini ad effettuare un tampone rapido o molecolare ci sono il sospetto di un contatto con una persona a rischio, la presenza di alcuni sintomi riconducibili al Covid oppure la previsione di un incontro con persone particolarmente fragili.

Se in caso di incontro è consigliato attendere il trascorrere di almeno 48 ore, diverso è in caso di presenza di sintomi: in quel caso l’incubazione è finita e il test può essere effettuato immediatamente. I test fai da te acquistabili online sono attendibili ma è importante effettuarli con cura seguendo con attenzione le istruzioni e soprattutto cercando di far passare almeno le 48 ore dall’incontro sospetto poiché rivelano una carica batterica più alta, quindi in caso di tampone troppo presto potrebbe non essere correttamente segnalato.

Test Covid: le differenze tra salivare, nasale, molecolare o sierologico

Sono diversi i test covid attualmente in commercio, ciascuno con caratteristiche e dettagli differenti.

  • TEST SALIVARE. I test salivari sono perfetti per chi teme l’introduzione del tampone nel naso, va a rilevare il genoma del virus tramite un campione biologico salivare. Non è doloroso ed è una valida alternativa al molecolare nasofaringeo.
  • TEST NASALE. È il più comune e diffuso, viene effettuato sia in farmacia che negli ospedali e ha questo funzionamento anche nelle modalità fai da te. È importante, soprattutto quando si effettua da soli, che venga eseguito con cura seguendo le istruzioni.
  • TEST MOLECOLARE. È considerato il più attendibile ed affidabile, è quello che viene fatto attraverso un tampone naso-faringeo ed è quello a cui veniamo sottoposti se convocati da ASL o ospedali.
  • TEST ANTIGENICO. Si tratta di una tipologia di test che si basa su campioni respiratori e possono svolgersi sia in autonomia che in farmacia, la risposta è rapidissima… si parla di circa 15 minuti per avere la risposta del test contro le 24 circa degli altri.

Dove acquistare test per il Covid

Se desideri avere risposte sulla tua positività o negatività e i tempi biblici della sanità ti stanno dando poca fiducia devi sapere che c’è una soluzione; sul sito web naturamed.it puoi acquistare i test covid in versione salivare, nasale o sierologico per adulti e bambini. La possibilità di scegliere tra varianti nasali e altre non invasive è il motivo per cui naturamed.it è tanto amato come portale: con prezzi competitivi, spedizioni rapide e prodotti di ottima qualità diventa il tuo migliore alleato nella prevenzione dei contagi. Nonostante il tampone molecolare sia efficace oltre il 90% a partire dal terzo giorno successivo all’esposizione del virus, c’è da dire che il fai da te o quelli della farmacia arrivano comunque a superare il 70% ma anche l’80% se si ha pazienza di attendere il passaggio di qualche giorno dalla probabile esposizione. Il test sierologico merita un capitolo a parte: quello eseguito tramite prelievo del sangue va a rilevare la presenza degli anticorpi a partire dal nono giorno fino al mese dopo il contagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *