eliminare blatte
Salute

Eliminare blatte in casa, guida ai migliori rimedi per la nostra salute

Con l’arrivo del primo caldo tornano anche loro, le blatte e gli scarafaggi. Questi animaletti, solitamente poco apprezzati per via del loro aspetto, sono fondamentalmente da tenere alla larga soprattutto per i rischi che ci fanno correre. Molti non sanno che veicolano malattie anche gravi, per questo è necessario eliminare blatte in casa e nelle zone antistanti ai luoghi dove viviamo quotidianamente, vediamo come fare.

Eliminare le blatte in casa, conosciamoli meglio

Esistono numerose specie di blatte, ma la blatta orientalis è sicuramente la specie più diffusa di questo poco piacevole visitatore. Non sono aggressivi, al contrario, tendono a uscire la notte per cercare cibo e non apprezzano particolarmente la presenza dell’uomo, tuttavia, possono essere molto pericolosi per noi e per i nostri animali domestici.

Depongono le loro uova all’interno di ooteche, delle sacche che, appunto, le proteggono. Ogni ooteca, a seconda della specie, può contenere un numero diverso di uova, quindi una sola femmina può letteralmente infestare la nostra casa. Preferiscono sicuramente ambienti bui e umidi, ma per cercare cibo si spingono in tutti gli ambienti della casa.

Ma come fanno a raggiungere le nostre abitazioni? Ovviamente non vengono invitate, ma possono essere facilmente introdotte in modo inconsapevole, per esempio all’interno di scatole di cartone o pacchi che sono stati stoccati all’interno di magazzini infestati. Se invece abbiamo una casa col giardino è molto frequente che arrivino direttamente dall’esterno senza troppi problemi.

Oltre al fatto che questi animaletti, per molti, non sono piacevole compagnia, il problema principale è dato dal fatto che sono assidui frequentatori di tubature fognarie e di spazzatura, quindi possono veicolare malattie importanti come l’escherichia coli, la salmonella e tante altre patologie dannose per noi e per i nostri animali domestici.

Se contaminano i nostri alimenti o quelli dei nostri amici a quattro zampe si può presentare un problema serio. Vediamo come prevenire e risolvere il problema.

Come prevenire l’arrivo delle blatte

La parola d’ordine in questo caso è igiene. Di questi tempi, anche a causa della pandemia, le nostre abitudini igieniche sono decisamente state implementate, per cui non dovremo fare grossi sacrifici per cercare di prevenire un’infestazione di blatte.

Fondamentale è quindi pulire tutto accuratamente. Non lasciamo mai briciole a terra, per loro sono una vera golosità. Spazziamo bene i pavimenti e raccogliamo le briciole dopo ogni pasto. Chiudiamo bene la spazzatura, in particolare l’umido. Non basta chiudere il sacchetto, teniamola all’interno del suo contenitore, che dovrà essere sistematicamente pulito e sanificato e chiuso correttamente.

Non lasciamo cibo in giro, soprattutto la notte e nemmeno gli avanzi del cibo dei nostri animali.

Come eliminare le blatte in modo naturale

Una volta che le blatte sono arrivate a casa nostra, ci troviamo davanti a un problema che, spesso, viene sottovalutato. Come abbiamo detto, ogni femmina può produrre numerosi esemplari, quindi nel giro di pochi giorni può verificarsi una vera e propria infestazione se non si interviene tempestivamente.

Un rimedio naturale per tenere a distanza blatte e scarafaggi è quello di pulire accuratamente tutte le superfici con dell’aceto, il suo forte odore non è gradito da questi animaletti. Anche l’aglio risulta abbastanza sgradito, il problema è che è sgradito anche a molte persone, aromatizzare la casa all’aglio potrebbe non essere una soluzione efficace.

Altrettanto efficaci e decisamente più gradevoli come profumazione sono il rosmarino e l’alloro, ma badate bene, stiamo sempre parlando di piccoli problemi, se in casa avete un’infestazione vera e propria non potrete prescindere dall’utilizzo di prodotti chimici.

A questa parola molti naturalisti, comprensibilmente, storcono il naso, ma dobbiamo evidenziare assolutamente una cosa: rispetto ai prodotti disponibili qualche anno fa, oggi ne abbiamo diversi che non hanno un rilevante impatto sull’ambiente e sull’uomo, in poche parole, sono molto più sicuri rispetto a quelli di una volta.

Ci sono poi le trappole, che vanno posizionate nella zona più infestata, come i battiscopa per esempio, che attraggono le blatte e le catturano uccidendole. Questo metodo è meno aggressivo, tuttavia, anche meno efficace.

I prodotti, comunque, sono diversi e possono essere utilizzati anche da non specialisti con la dovuta attenzione, su scarafaggiblatte.com puoi approfondire il discorso e valutare quale sia la soluzione migliore per il tuo caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *