Routine di bellezza per la pelle grassa
Benessere

Routine di bellezza per la pelle grassa

Effetto lucido nella “zona T”, punti neri e brufoli sono i segni più evidenti che la pelle del viso è grassa e necessita di qualche attenzione in più rispetto alla solita skincare routine.

La pelle grassa è caratterizzata dalla presenza di cute lucida e untuosa, brufoli e punti neri dovuti all’eccessiva produzione di sebo e, pur essendo un problema tipico dell’età adolescenziale, si può riscontrare anche in età adulta. Le cause possono essere molteplici e tra queste ci sono squilibri ormonali, predisposizione genetica, inquinamento, cattiva alimentazione e stress. A causare la pelle grassa può essere anche una detersione non adeguata e l’utilizzo di cosmetici aggressivi. A tal proposito vediamo insieme la skincare routine per pelle grassa.

Caratteristiche della pelle grassa

La pelle grassa è una condizione in cui la cute, attraverso le ghiandole sebacee, produce quantità eccessive di sebo, una sostanza grassa che normalmente ha la funzione di ammorbidire e proteggere la pelle ma, se in eccesso, conferisce un aspetto oleoso e favorisce la comparsa di inestetismi come punti neri e brufoli. Un vantaggio delle pelli grasse è quello di sviluppare i primi segni del tempo dopo le pelli secche, proprio per la presenza di questo film idrolipidico più spesso. Tuttavia necessitano di qualche attenzione in più rispetto alla solita skincare routine.

Pelle grassa: oleosa o asfittica?

La cute oleosa non va confusa con quella asfittica, che, pur rappresentando una complicanza della pelle mista o grassa, determina un aspetto oleoso e al contempo secco. Inoltre, trattandosi di una pelle che “non respira”, si presenta grigiastra e priva di luminosità. I due tipi di pelle richiedono trattamenti diversi: la cute oleosa necessita di prodotti opacizzanti mentre quella asfittica richiede l’uso di gel idratanti per evitare screpolature.

Skincare routine per pelle grassa

La pelle grassa può essere tenuta sotto controllo cominciando da una buona detersione usando prodotti delicati dotati di attività sebo-riducente e antibatterica. Per la beauty routine è importante utilizzare cosmetici che abbiano una texture leggera, siano oil-free e non lascino residui appiccicosi. Chi ha la pelle sensibile e facilmente irritabile dovrebbe puntare su prodotti che contengono ingredienti biologici, completamente naturali, senza aggiunta di sostanze artificiali. Ecco tutte le fasi della skincare routine per pelle grassa.

Detersione

Per la pulizia della pelle grassa ci vogliono detergenti specifici che, oltre a essere delicati, siano in grado di sciogliere il sebo. Bisogna invece evitare i prodotti troppo sgrassanti che producono il cosiddetto “effetto rebound“, cioè una maggiore produzione di sebo tipica di quando la pelle si sente “aggredita”.

Tonico

Un altro step importante nella skincare routine per pelli grasse è l’uso del tonico, che elimina i residui di grasso e aiuta a chiudere i pori, impedendo così un ulteriore accumulo di sebo. Il consiglio è di sceglierne uno privo di alcol e oli, magari formulato con aloe vera, potente idratante e antietà che aiuta a lenire la pelle.

Scrub

Perfetto per la pelle grassa è anche lo scrub eseguito con cadenza settimanale perché determina una profonda pulizia del sebo e delle impurità, ma senza esagerare con l’esfoliazione.

Crema

La pelle grassa spesso ha più “sete” di quella secca e necessita di altrettanta idratazione. Quindi, via libera all’uso della crema idratante, fermo restando di sceglierne una specifica per pelli grasse, ovvero con una texture leggera e opacizzante. Chi ha la pelle particolarmente disidratata, prima della crema può applicare un siero all’acido ialuronico, che esercita un eccellente effetto idratante e aiuta a rimpolpare la pelle.

Maschera

Una volta a settimana è bene fare una maschera per pelli grasse dotata di azione purificante ed esfoliante. L’ideale è una maschera all’argilla, ma si può anche provare a realizzarne una in casa con ingredienti quali il limone, lo yogurt bianco e la curcuma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *