usare defibrillatore
Salute

Perché è importante saper usare un defibrillatore

Perché sia importante saper utilizzare un defibrillatore può sembrare una domanda scontata, ovviamente per salvare vite. Ma quello che qui vogliamo mettere in evidenza è l’importanza dal punto di vista della normativa, che finalmente ha aperto nuove prospettive e che favorisce la progressiva diffusione e utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici esterni, chiamati anche DAE. Proprio in virtù della normativa, dunque, diventa molto utile fare un corso uso defibrillatore, vediamo di saperne di più.

Normativa sull’uso del defibrillatore

Abbiamo dovuto attendere molti anni, più o meno dal 2003, prima di vedere approvata una legge specifica che favorisse l’utilizzo e come detto, la progressiva diffusione dei defibrillatori semiautomatici e automatici esterni. La normativa a cui ci stiamo riferendo è la Legge del 4 agosto del 2021, la n. 116 che ha, appunto, come oggetto, la diffusione progressiva e l’utilizzo dei defibrillatori.

Questo è un passo davvero importante perché, come diverse volte è stato dimostrato, l’utilizzo del defibrillatore si traduce con una concreta possibilità di salvare vite umane. Si capisce l’importanza di questa normativa solamente se ragioniamo in questi termini, ed ecco perché è così fondamentale che vi sia il defibrillatore obbligatorio.

Oltre alla detenzione sul territorio, in modo capillare, di questo importantissimo strumento, occorre anche formare il personale mediante un corso di formazione sull’uso del defibrillatore.

Ovviamente, la normativa sui defibrillatori non è finalizzata a regolamentare il coso BLSD, tale normativa, infatti, è già esistente, ma si focalizza, invece, sui luoghi in cui dovrebbe essere sempre presente il defibrillatore. Più nel dettaglio deve essere presente presso le sedi delle amministrazioni pubbliche, qualora vi siano più di 15 dipendenti e se sono aperte al pubblico, in stazioni, porti, aeroporti, a bordo dei mezzi di trasporto. Ma il defibrillatore deve essere detenuto anche nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle università e nei condomini.

I numeri sull’uso del defibrillatore

Per avere un quadro ancora più chiaro dell’importanza del defibrillatore, dobbiamo necessariamente ricorrere ai numeri che ci danno un’immagine ben più efficace. Nello scorso anno, infatti, gli arresti cardiaci nel nostro paese sono ammontati al 60% in più rispetto al 2019, con 100.000 decessi in un anno. Se dovessimo guardare i dati statistici potremmo affermare che vi sono circa 11 decessi per arresto cardiaco ogni ora e questo 2021 non sembra vedere il fenomeno in controtendenza.

In tutti questi casi l’uso del defibrillatore poteva essere l’elemento chiave per salvare vite. Se viene utilizzato in modo corretto e repentino, infatti, questo straordinario macchinario è in grado di salvare concretamente vite e di scrivere un finale diverso a molte storie. La percentuale di sopravvivenza, infatti, può superare il 70% se si attua l’intervento di soccorso entro i primi tre minuti dall’arresto cardiaco.

Naturalmente bisogna saper usare il defibrillatore e sapere cosa fare, non ci si improvvisa: per prestare i primi soccorsi occorre essere preparati, motivo per cui è necessario frequentare dei corsi di formazione mirati.

Dove formarsi per poter utilizzare il defibrillatore

Usare il defibrillatore è, come abbiamo visto, di vitale importanza, ma per farlo correttamente si deve frequentare un corso BLSD. Sul portale corsoprimosoccorso.com si possono trovare numerosi approfondimenti, nonché i corsi erogati.

Obiettivo di tali corsi è quello di consentire al soccorritore di effettuare un intervento di successo che possa, quindi, prevenire il danno causato a cervello per anossia. Questo, di norma, si manifesta quando una persona va in arresto cardiaco. Solitamente, dopo 4 minuti si ha la morte clinica e dopo circa 10 minuti la morte biologica.

Il corso BLSD ha una durata di 8 ore tutte in un’unica giornata di formazione, le lezioni sono svolte da personale medico e infermieristico e da formatori specializzati, consulta il sito per saperne di più e per trovare i contatti utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *